Come è stato il primo combattimento dopo Joshua dei pesi massimi dopo Klitschko: foto

792

Il noto pugile britannico ucraino, Anthony Joshua, ha nuovamente vinto una prima vittoria in un duello con un rivale del Camerun - Carlos Takama. La lotta si è svolta al Millennium Stadium nella capitale del Galles, Cardiff. Ricordiamo che stiamo parlando dello stesso inglese, che 29 aprile 2017 anno per knockout tecnico al Wembley Stadium di Londra, ha vinto la partita contro Wladimir Klitschko.
boxeGli esperti di sport trovano molte stranezze nel duello dell'atleta dei pesi massimi dalla nebbiosa Albion con il medio africano. A quanto pare, gli allenatori di Anthony Joshua stavano preparando l'atleta a combattere con il professionista bulgaro, Kurbat Pulev, che, a causa di un infortunio, perse la gara 12 giorni prima della Coppa del Mondo. Per non annullare la competizione, gli organizzatori hanno iniziato a cercare un avversario per l'inglese. Si è rivelato difficile trovare un peso massimo e persino uno alto, motivo per cui si sono stabiliti sul Camerun.
La lotta si è rivelata interessante per i fan, che già al round di 4 hanno apprezzato l'allenamento e il potere del pugile africano, che ha abbattuto il britannico. Tuttavia, già al decimo round, la fortuna si è spostata verso l'inglese, che alla fine ha vinto il combattimento grazie al via libera dell'arbitro. A giudicare dal feedback del pubblico sui social network, Takam era in piedi e poteva continuare la partita, ponendo così domande scomode agli organizzatori del torneo.
Secondo il vincitore, la mancanza di preparazione ha impedito di eliminare il Camerun. Lo staff tecnico ha preparato Joshua per il combattimento con un Kurbat Pulev di due metri, adattando la posizione e i pugni alla crescita dell'avversario. Forse lavorare in sparring con i ragazzi più piccoli aiuterebbe l'atleta a mettere prima l'africano. Ma come si suol dire, i vincitori non vengono giudicati: la cintura del campione e gli applausi della millesima folla 75 vanno al britannico Anthony Joshua.

Leggi anche
Commenti
Translate »